info@bluservicepn.it +39.0434.553124
Condizionatori
6 giugno 2015
0

Operando da oltre trent’anni nel settore del condizionamento possiamo garantire l’intervento su varie applicazioni sia nel campo civile che industriale. Durante l’intervento di manutenzione del condizionatore viene verificata l’idoneità dell’installazione dell’impianto sia ai fini della funzionalità che della sicurezza in riferimento alle normative vigenti (l.81/08).

MANUTENZIONE ORDINARIA:

Il primo step dell’operazione è la verifica di assenza di fughe di gas refrigerante rispetto dell’ambiente (effetto serra e buco dell’ozono). La verifica viene fatta con strumenti particolarmente efficaci (e.g. cercafughe con alta sensibilità 3 grammi anno).

Vengono successivamente esaminati i seguenti componenti:

Il circuito frigorifero:
Innanzitutto procediamo con il controllo delle protezioni termiche e meccaniche e del loro corretto intervento nel meccanismo.
Appuriamo inoltre l’efficienza dei pressostati di alta e bassa pressione e, mediante l’inserimento del gruppo manometrico controlliamo il corretto carico di refrigerante ed il corretto surriscaldamento e sottoraffreddamento del gas.

Gruppi di ventilazione: 

 

La procedura prevede un test degli assorbimenti elettrici, le verifiche meccaniche, dei gruppi di tenuta e deicuscinetti.

Gruppi idronici:
La verifica della tenuta ed idoneità delle pompe di circolazione dell’acqua, seguita dalla prova dell’assorbimento elettrico, delle protezioni meccaniche, dei pressostati differenziali, degli sfoghi d’aria, e pulizia dei filtri acqua meccanici sono parte integrante della manutenzione ordinaria prevista per i gruppi idrogeni dell’impianto di climatizzazione.

Regolazioni elettriche ed elettroniche:
Per quanto riguarda la componente elettrica si certifica il riscontro delle impostazioni della stessa con i parametri di corretto funzionamento e con le preferenze iniziali. Vengono inoltre apportate eventuali modifiche per migliorarne la prestazione.

Scambiatori:
Si esegue la verifica dello scambio termico delle batterie, sia esso condensatore o evaporatore, ad acqua o ad aria. Viene poi effettuata la pulizia delle batterie di scambio con idonei sistemi di aspirazione (idropulitrice) oppure un lavaggio dello scambiatore con apposita elettropompa che interviene all’interno delle tubazioni ed effettua l’asportazione delle impurità.

Terminali di impianto:
Vengono infine verificati i terminali di impianto (siano essi ad espansione diretta o ad aria).
Possono essere fan coil, unità di trattamento aria, canalizzati o a vista oppure con sistema a pavimento.
A seconda della tipologia, quindi, i filtri vengono puliti con opportuno trattamento antibatterico ed antilegionella, e viene controllato l’intervento delle temperature impostate.

Dopo la pulizia attenzione è data agli eventuali sistemi meccanici di trasmissione ed alla verifica delle impostazioni elettriche ed elettroniche delle regolazioni di supervisione di tutti i terminali di impianto che possono variare da locale a locale.

Applicazione a bordo macchina:
Operiamo anche su condizionatori bordo-macchina che sono tipicamente a servizio di applicazioni industriali o di comando, sia per la sicurezza di quadri elettrici che per raffreddare liquidi od oli per macchine di produzione dei vari settori industriali (meccanici, plastici, legno, robotica…)

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Qualora si riscontrassero poi anomalie o componenti difettosi che esulino la normale ed ordinaria manutenzione redigiamo per voi un preventivo dell’intervento consigliato affinchè possiate valutare l’eventuale risoluzione del problema.

INFINE ultimati i controlli vengono redatti:

Redazione del rapporto di lavoro e compilazione libretto impianto:

  • Viene infine redatto il rapporto di lavoro dove vengono annotati tutti gli interventi e vi viene consegnato in modo da informarvi chiaramente e dettagliatamente del lavoro svolto,
  • Ai fini normativi compiliamo inoltre correttamente il libretto di impianto sulle eventuali assenze o
    presenze fughe gas con eventuali riparazioni in merito alla normativa F-GAS (REG EU 303/2008).

NB Tutti gli strumenti da noi adottati (cercafughe, termostati, manometri, bilance, analizzatori…) vengono annualmente verificati nella loro taratura per garantire la corretta lettura e corrispondenza delle impostazioni in riferimento al Reg. EU 303/2008.